Animali selvatici: lupi

Negli ultimi anni si è assistito ad un notevole incremento della popolazione italiana della specie Canis lupus, talvolta anche a ridosso delle zone antropizzate. Questo fatto ha portato ad un conseguente incremento anche dei ritrovamenti di esemplari feriti e/o in difficoltà (incidenti stradali, bracconaggio, avvelenamenti, ecc..) che diverranno presumibilmente sempre più frequenti.

Il Centro infatti, in questi anni di attività, ha gestito il recupero, la cura e la riabilitazione di diversi esemplari di lupo (provenienti anche da altre Province e Regioni), di cui tre solo nell’anno 2012.

In queste situazioni il Centro si è rivelato un valido punto di riferimento, intervenendo tempestivamente ed efficacemente nella gestione di queste emergenze che spesso faticano a trovare soluzioni altrettanto valide e competenti.

Liberazione della lupa Isabel con il radiocollare GPS

Il Centro ha in essere una convenzione con il Servizio Apicale Tutela e Sviluppo Fauna della Provincia di Bologna e rappresenta la struttura di riferimento per la cura di fauna selvatica autoctona ferita o debilitata rinvenuta nell’ambito della provincia, recuperata dal Centro stesso ma anche direttamente consegnata dai privati cittadini o dalle Forze dell’Ordine.

In particolare, in via esclusiva e per tutto l’anno (festività incluse), la convenzione prevede il soccorso e il recupero diretto sul territorio di lupi, ungulati selvatici oltre che di istrici, tassi e volpi.

Le specie contemplate in quest’ultima convenzione rientrano nell’elenco della cosiddetta fauna pericolosa, ai sensi del Decreto Ministeriale del 19/04/96, previsto dalla Legge n. 150 del 07/02/92, pertanto il recupero e il soccorso delle stesse prevede specifiche competenze e professionalità.

Aiutaci con una donazione

  • LA STORIA DELLA LUPA AGATA

    Agata è una giovane lupa ritrovata allo stremo delle forze all'interno di un fienile sull'Appennino Tosco Emiliano. Come Centro abbiamo dato subito la disponibilità ad accogliere questo esemplare facendoci completamente carico delle sue cure; al…
  • ALBERTA, LA LUPA IBRIDA DI ISERNIA E LA SUA NUOVA VITA A MONTE ADONE

    Finalmente nel primo pomeriggio del 31 maggio 2016, Alberta, la giovane lupa ibrida che era detenuta da 15 mesi al canile di Isernia, è stata trasferita presso il nostro Centro. Con le immagini di Alberta che esplora incredula il suo nuovo recinto di…
  • L'ODISSEA DI ULISSE e ACHILLE, DUE CUCCIOLI DI LUPO

    In data lunedì 23 maggio 2016, il Wolf Apennine Center è stato avvisato tramite terzi del recupero di un presunto cucciolo di lupo di pochi giorni, trovato nel pomeriggio della domenica da tre escursionisti sul crinale al confine tra Romagna e Toscana. I…
  • STORIA DEL LUPO LEON. UNA NUOVA SFIDA PER IL CENTRO

    Giovedì 3 dicembre 2015 siamo stati contattati dalla Polizia Provinciale di Imola per il recupero di un lupo ferito, sulla via Montanara in località Ponticelli. La Polizia Provinciale, infatti, era stata allertata dal cittadino che aveva investito l’animale…
  • LA STORIA DI LARA, CUCCIOLO DI LUPO VITTIMA DEL BRACCONAGGIO

    Lo scorso 18 novembre ci è stato affidato dalla Provincia di Pistoia un cucciolo di lupo ferito che abbiamo accettato di prendere in cura, facendoci anche carico dei relativi costi. Questo cucciolo, di circa 6 mesi di età, è stato rinvenuto zoppicante e…
  • Mirco, storia di un lupo...ibrido

    Alla fine del mese di febbraio 2015 gli operatori del Centro Tutela Fauna Monte Adone sono stati contattati da un privato cittadino per il recupero di un presunto lupo rinvenuto in difficoltà nelle acque di un canale nel comune di Marzabotto (BO).…
  • ARES, IL CUCCIOLO DI LUPO ABBANDONATO IN UNA DISCARICA

    Nell’estate 2014 siamo stati contattati dal Servizio CITES Centrale di Roma che ci chiedeva disponibilità all'accoglienza di un esemplare cucciolo, presumibilmente appartenente alla specie Canis lupus, rinvenuto abbandonato all'interno di un sacchetto…
  • La storia di Cecco e Spartaco

    Spartaco e Cecco sono due cuccioli di lupo recuperati gravemente feriti nell’estate 2013. Il Centro si è occupato delle delicate e impegnative fasi di cura e riabilitazione. Nella primavera 2014 Spartaco e Cecco sono tornati in libertà.
  • Storia del lupo Lamar

    La storia di Lamar, un giovane lupo che in sole 24 ore è stato soccorso, curato e reimmesso in libertà.
  • Storia della lupa Lilith

    Si chiama Lilith e la sua storia di incontro con l’uomo è iniziata il 9 giugno 2013 quando allo stremo delle forze si è rifugiata nel recinto delle pecore di un agriturismo sulle colline bolognesi. L’iniziale preoccupazione dei proprietari è ben…
  • Storia di Petra, giovane Lupa

    Sono trascorsi circa due mesi dall'improvvisa morte di Navarre, il lupo che abbiamo recuperato nel gennaio del 2012 e la cui storia ha profondamente toccato migliaia di persone in tutto il mondo. Dopo aver trascorso circa quattro mesi al nostro Centro,…
  • La storia di Navarre

    Lunedì 9 gennaio 2012, alle 13.30, è giunta al Centro Tutela e Ricerca Fauna Esotica e Selvatica di Monte Adone, una richiesta di intervento, da parte della Polizia Provinciale di Montorio (BO), per soccorrere un lupo ferito nel comune di Camugnano…

In evidenza

  • ECCO IL CALENDARIO 2017!

    VUOI “TRASCORRERE” IL 2017 CON GLI ANIMALI DI MONTE ADONE? Non devi fare altro che prenotare la…

  • LA STORIA DELLA LUPA AGATA

    Agata è una giovane lupa ritrovata allo stremo delle forze all'interno di un fienile sull'Appennino Tosco Emiliano.…

  • IL LUPO CONNOR TORNA IN LIBERTA'!

    Vi ricordate di Connor, il giovane lupo investito lo scorso dicembre sulle colline bolognesi? Dopo poco più di un…

News e novità

» Tutte le novità

Il Centro su Facebook!
All'interno di questo spazio virtuale vengono pubblicate foto e notizie relative al Centro ed ai suoi ospiti.

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato sul Centro e sui suoi ospiti

Iscriviti ora!

Donaci il tuo 5 x 1000

Centro Tutela e Ricerca Fauna Esotica e Selvatica Monte Adone

Via Brento, 9 - 40037 Sasso Marconi (BO) Italia

Tel - Fax: +39-051-847600

Email:

C.F. 01608451207 - Associazione ONLUS