A.A.A. GENITORI ADOTTIVI CERCASI!

Domenica, 25 Dicembre 2016

Leo e Kora

Mancano pochi giorni ad una ricorrenza importante, Natale, un compleanno, San Valentino....e ancora non hai deciso cosa regalare?

Come sempre ti ritrovi a pensare che vorresti regalare qualcosa di speciale, che nello stesso tempo faccia sentire tutto il tuo affetto?

Questo regalo oggi c'è...

Un regalo speciale, personalizzato ma soprattutto indimenticabile!

Regala l'adozione a distanza di uno dei nostri ospiti; con poco, puoi contribuire al benessere degli animali di Monte Adone e aiutare concretamente il Centro!

UN PICCOLO AIUTO PUO' FARE DAVVERO TANTO!

E con l'adozione a distanza, riceverai in regalo anche il nostro Calendario, ricco delle bellissime foto dei nostri ospiti!

....per trascorrere il 2017 insieme agli animali di Monte Adone!!

Ti ricordiamo che la spedizione del materiale può richiedere tempi variabili a seconda del periodo; pertanto ti chiediamo di farci pervenire tempestivamente la tua richiesta.
Qualora il tempo non fosse sufficiente a garantire che tutto arrivi entro il giorno scelto, sarà nostra cura mandarti il materiale in formato digitale, seguito comunque dal cartaceo che arriverà per posta ordinaria.

Leggi tutte le informazioni sulle adozioni a distanza!

ADOTTA A DISTANZA LEO E KORA!

Leo e KoraLEO e KORA sono sue giovani leoni affidati al Centro Monte Adone a seguito di un sequestro da parte del Corpo Forestale dello Stato per detenzione illecita.
KORA, giunta al Centro nel 2009, è stata strappata alla madre ancora cucciola e veniva sfruttata da alcuni fotografi per attirare i clienti in prossimità di un circo, continuamente sottoposta a grande stress.
LEO, invece, è stato trovato durante un controllo stradale all'interno di un furgone, rinchiuso in una gabbia piccola e angusta, in condizioni igieniche precarie. Non avendo mai convissuto con i suoi simili, Leo non aveva la consapevolezza di essere un leone e ci sono voluti 14 mesi per adattarlo alla convivenza con Kora; in un pomeriggio d’autunno del 2011 giocando con la palla, Kora è riuscita finalmente a conquistarlo e da allora sono una coppia meravigliosa.

Guarda il video per conoscere meglio la storia di Leo e Kora!

ADOTTA A DISTANZA MAYA!

MayaMAYA: è una femmina di bertuccia affidataci nel luglio del 2016 a seguito di sequestro per detenzione illecita e maltrattamento.
Da anni viveva costretta in una pettorina, legata ad una catena in un deposito per camion; al suo arrivo al Centro Maya, a causa della precedente gestione totalmente inadeguata, era in condizioni fisiche e psicologiche critiche; trasferita nell'area di accoglienza per i piccoli primati, grazie alle cure dei veterinari e dei volontari, Maya si è ripresa e ha finalmente avuto la possibilità di correre, arrampicarsi e di iniziare ad interagire con i suoi conspecifici.
Ed è proprio con uno di loro, George, che Maya è stata inserita dopo l'adeguato periodo di adattamento, ritrovando serenità e la possibilità di esprimere i comportamenti tipici della sua specie.

Guarda il video sulla storia di Maya!

ADOTTA A DISTANZA UN LUPO!

Ares, Lara e Alberta nell'area di riabilitazione Just FreedomIl Centro Monte Adone, anche grazie alla recente realizzazione dell’area di riabilitazione dedicata chiamata Just Freedom, (completata nell’estate 2014 anche grazie al contributo di Almo Nature), è diventato un importante punto di riferimento a livello nazionale per il recupero, la cura e la riabilitazione di esemplari di lupo che sempre più frequentemente vengono rinvenuti feriti o in difficoltà.
Negli ultimi anni il Centro ha dovuto far fronte ad una nuova situazione, quella dei lupi cosiddetti ibridi, l’ibridazione con il cane è una minaccia per la conservazione del lupo e del suo patrimonio genetico.
L’ibridazione tra lupo e cane porta infatti alla nascita di esemplari ibridi che a loro volta si incrociano in natura con altri lupi definiti dalla scienza lupi “introgressi”, cioè imparentati, in genere da parte di padre, con il cane domestico e questa anomalia genetica può riflettersi ad esempio nelle colorazioni del mantello, non più tipiche del lupo ma sicuramente di alcune razze di cane.

Come Centro collaboriamo fattivamente con il Wolf Apennine Center e riteniamo che un buon esempio di gestione possa essere proprio l’approccio a questi animali contemplato all’interno del Progetto Life M.I.R.CO lupo, un progetto europeo che mira a ridurre l’impatto del randagismo canino sulla conservazione del lupo, occupandosi in particolare della gestione degli ibridi catturati o rinvenuti feriti e prevedendo la loro sterilizzazione e il rilascio in natura.
Purtroppo non sempre le scelte delle diverse Regioni sono in linea con quella da noi condivisa, spesso infatti la decisione delle amministrazioni è quella di non rilasciare gli individui ibridi, così come è stato per Ares, Lara e Alberta: Ares e Lara sono stati vittime di un atto di bracconaggio, mentre Alberta è rimasta chiusa in un box di un canile per oltre 15 mesi.

Oggi questi esemplari con la loro storia sono importanti ambasciatori per la tutela del lupo: il Centro ha scelto di occuparsene per sempre offrendo loro la possibilità di vivere in un recinto isolato ed immerso nel bosco dove hanno un limitato contatto con l’uomo; in particolare Ares e Lara, sono e saranno un aiuto fondamentale per la riabilitazione dei lupi cuccioli che arrivano al Centro.

Come spieghiamo durante le visite guidate, gli animali selvatici in degenza non possono essere mostrati al pubblico, in rispetto alla normativa e nel pieno rispetto della loro tranquillità durante il periodo di cura e riabilitazione. Per quanto riguarda i lupi, la loro area è stata pensata esclusivamente per le loro esigenze e non per essere visitata da esterni; questo pertanto non ci permetterà di farvi conoscere il lupo che adotterete.
Questa è una nostra precisa scelta gestionale, infatti, anche se rimarranno in cattività, è importante che Alberta, Ares e Lara, non sviluppino comportamenti troppo confidenti nei confronti dell’uomo così da poter avere un importante ruolo da “genitori adottivi” nel caso il Centro debba occuparsi di cuccioli di lupo, così come è capitato con Achille e Ulisse.
Per il Centro è fondamentale garantire a questi animali la tranquillità e il benessere che gli spettano dopo tanta sofferenza; spesso l’uomo vuole imporre la propria presenza, ma per natura il lupo è un animale schivo ed elusivo, pensate infatti che tutti i lupi presenti non appena avvertono la presenza di un estraneo, si nascondono nel bosco ed è davvero difficile vederli.

Con un piccolo aiuto puoi contribuire al Progetto Lupo Monte Adone e alla tutela del lupo!

Ricordiamo che il lupo è una specie selvatica protetta tutelata dalla normativa, pertanto in nessun caso possono essere affidati animali a privati cittadini o enti privati!

Guarda il video che racconta la storia di Ares e Lara

Guarda il video che racconta la storia di Alberta

Per conoscere meglio la storia di Ares, Lara e Alberta

ADOTTA A DISTANZA MARGOT!

MargotMARGOT e i suoi fratelli Portos e Aramis sono dei procioni, sono stati trovati orfani ancora molto piccoli nel fienile di una cascina e sono giunti al Centro Monte Adone nel giugno del 2013. Erano davvero piccolissimi e hanno richiesto tante cure e attenzioni da parte di tutti i volontari. Una volta cresciuti è stato possibile inserirli nella colonia esistente degli adulti dove trascorrono le loro giornate a dormire accoccolati e a scovare il cibo che i volontari nascondono nel loro recinto.

Leggi tutta la storia di Margot e i suoi fratelli!

ADOTTA A DISTANZA DOTTY!

DottyHai mai pensato di poter avere una tigre per amica?
Dotty è una bellissima tigre del Bengala affidata al Centro Monte Adone nel giugno del 2006, a seguito di sequestro da parte del Corpo Forestale dello Stato ad un noto circo italiano.
Al suo arrivo Dotty aveva 3 anni e portava i segni di una detenzione completamente inadeguata all'interno del carrozzone. La struttura di oltre 300 mq in cui si trova oggi Dotty, è immersa nel verde e dotata di un’ampia vasca di acqua dove lei ama immergersi quando fa caldo. Nel tempo abbiamo instaurato con Dotty un rapporto di affetto e fiducia e lei ha riacquistato molti comportamenti tipici della sua specie e un’ottima forma fisica.

Leggi tutta la storia di Dotty!

ADOTTA A DISTANZA PIERO!

PieroPiero è arrivato al Centro Monte Adone nel 1997, insieme ad altri cinque scimpanzé, all'età di circa 17 anni.

Piero e i suoi compagni sono stati sequestrati ad un noto circo italiano: i sei scimpanzé, oltre ad essere stati importati e detenuti illegalmente, vivevano rinchiusi in gabbie di un metro cubo all'interno di un autocarro.

Piero si distingue nel gruppo per la sua estrema golosità, che lo ha portato di tanto in tanto ad avere qualche chilo di troppo, e per la sua grande simpatia. Il suo modo buffo di rapportarsi con gli altri del gruppo e la profondità del suo sguardo, lo rendono davvero unico.

Guarda il video che racconta la storia di Piero e degli altri scimpanzé!

Leggi tutta la storia di Piero!

Altre immagini

  • Leo e Kora
  • Maya
  • Ares, Lara e Alberta nell'area di riabilitazione Just Freedom
  • Margot
  • Dotty
  • Piero

Aiutaci con una donazione

In evidenza

  • ECCO IL CALENDARIO 2017!

    VUOI “TRASCORRERE” IL 2017 CON GLI ANIMALI DI MONTE ADONE? Non devi fare altro che prenotare la…

  • LA STORIA DELLA LUPA AGATA

    Agata è una giovane lupa ritrovata allo stremo delle forze all'interno di un fienile sull'Appennino Tosco Emiliano.…

  • IL LUPO CONNOR TORNA IN LIBERTA'!

    Vi ricordate di Connor, il giovane lupo investito lo scorso dicembre sulle colline bolognesi? Dopo poco più di un…

News e novità

» Tutte le novità

Il Centro su Facebook!
All'interno di questo spazio virtuale vengono pubblicate foto e notizie relative al Centro ed ai suoi ospiti.

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato sul Centro e sui suoi ospiti

Iscriviti ora!

Donaci il tuo 5 x 1000

Centro Tutela e Ricerca Fauna Esotica e Selvatica Monte Adone

Via Brento, 9 - 40037 Sasso Marconi (BO) Italia

Tel - Fax: +39-051-847600

Email:

C.F. 01608451207 - Associazione ONLUS