ALBERTA, LA LUPA IBRIDA AL CANILE DI ISERNIA

Venerdì, 20 Maggio 2016

la lupa Alberta nel box del canile di Isernia (foto di Alberta Antenucci)

Nell’ultimo mese abbiamo ricevuto moltissime segnalazioni e richieste in merito ad Alberta, la lupa ibrida affidata in gestione al Canile di Isernia da oltre un anno; ci teniamo pertanto a chiarire ufficialmente la nostra posizione rispetto a questa vicenda.
Come Centro abbiamo offerto formalmente la nostra disponibilità ad accogliere Alberta che potrà essere ospitata in un ampio recinto immerso nel bosco all’interno di Just Freedom, l’area di riabilitazione completamente dedicata al lupo, realizzata nel 2014 anche grazie al contributo di Almo Nature.
Al Centro Alberta avrebbe la possibilità di essere integrata con altri due giovani individui ibridi: fondamentale infatti per questi animali è la socialità, a maggior ragione per gli esemplari in cattività che non possono tornare in natura. L’accesso all’area è interdetta alle visite esterne e più in generale il contatto con l’uomo è limitato al minimo necessario per la gestione degli animali.
Riteniamo che Alberta, in quanto ibrido nato in natura, vada gestita come un animale selvatico e che debba pertanto essere trasferita quanto prima ad un centro di recupero specializzato o ad un’area faunistica che possano garantirle condizioni di vita rispettose delle sue esigenze.
Riteniamo inoltre altamente improbabile immaginare una riabilitazione di Alberta finalizzata ad un suo ritorno in natura: il suo ingresso in canile oltre un anno fa quando era ancora cucciola, la lunga detenzione e una gestione in un ambiente totalmente inadatto alle sue esigenze, purtroppo oggi rendono le sue possibilità di recupero inevitabilmente pregiudicate per sempre.
Siamo certi che tutti coloro che la stanno gestendo quotidianamente all’interno del canile stiano facendo del loro meglio per garantirle quanto possibile, pertanto sottolineiamo che in queste nostre parole non vi è assolutamente nessuna accusa nei loro confronti.
Crediamo fortemente che la triste vicenda di questa lupa debba segnare un decisivo cambio di passo nella complicata questione della gestione degli individui ibridi in Italia. Come Centro collaboriamo fattivamente con il Wolf Apennine Center e riteniamo che un buon esempio di gestione possa essere proprio l’approccio di questi animali contemplato all’interno nel Progetto Life M.I.R.CO. lupo
In tal senso ci sentiamo di appoggiare questa petizione che meglio rappresenta la nostra posizione.

Aiutaci con una donazione

In evidenza

  • ECCO IL CALENDARIO 2017!

    VUOI “TRASCORRERE” IL 2017 CON GLI ANIMALI DI MONTE ADONE? Non devi fare altro che prenotare la…

  • LA STORIA DELLA LUPA AGATA

    Agata è una giovane lupa ritrovata allo stremo delle forze all'interno di un fienile sull'Appennino Tosco Emiliano.…

  • IL LUPO CONNOR TORNA IN LIBERTA'!

    Vi ricordate di Connor, il giovane lupo investito lo scorso dicembre sulle colline bolognesi? Dopo poco più di un…

News e novità

» Tutte le novità

Il Centro su Facebook!
All'interno di questo spazio virtuale vengono pubblicate foto e notizie relative al Centro ed ai suoi ospiti.

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato sul Centro e sui suoi ospiti

Iscriviti ora!

Donaci il tuo 5 x 1000

Centro Tutela e Ricerca Fauna Esotica e Selvatica Monte Adone

Via Brento, 9 - 40037 Sasso Marconi (BO) Italia

Tel - Fax: +39-051-847600

Email:

C.F. 01608451207 - Associazione ONLUS