Storia di Caterina

CaterinaCaterina al suo arrivo nell'anno 2004 aveva 12 anni (data di nascita dichiarata dallo zoo: 2 aprile 1992); chiaramente da subito ci è sembrato impossibile che la differenza di età fra lei e la madre Pina potesse essere solo di 5 anni, età alla quale uno scimpanzé non ha ancora raggiunto la maturità sessuale.

Fisicamente piccola e minuta come Pina, a cui è molto legata, Caterina ha un carattere schivo ed elusivo, specialmente nei confronti delle persone. Ricerca soprattutto la compagnia degli esemplari maschi e, pur appartenendo a due gruppi diversi che possono interagire solo attraverso la rete divisoria, spesso invita Oliver al gioco. Caterina era molto legata a Lucy, la femmina più anziana purtroppo scomparsa nel marzo 2016; trascorrevano insieme molto tempo, giocavano e si impegnavano in lunghe sedute di grooming.

Caterina ha risentito molto della perdita della sua amica, ma giorno dopo giorno il sostegno degli altri individui del gruppo le ha permesso di superare questo momento di difficoltà.

E’ molto intelligente, adora le frasche e anche lei usa molto i termitai che creiamo per loro come arricchimento ludico.

Purtroppo però, il 23 ottobre 2016 i volontari che quotidianamente si occupano della gestione degli scimpanzé hanno notato che Caterina aveva un comportamento diverso dal solito, stava più in disparte e mangiava con meno appetito. Caterina non mostrava sintomi particolari ma è stata comunque tenuta monitorata anche tutto il giorno successivo; poiché sappiamo come questi primati tendano a non mostrare davvero quando stanno male, abbiamo deciso con i veterinari di fare alcuni esami e indagini diagnostiche per verificare le sue condizioni generali.

Già i primi accertamenti ematici hanno riscontrato un quadro acuto molto grave e Caterina purtroppo ci ha lasciato il giorno successivo.

Tutte le indagini necroscopiche effettuate hanno confermato una pancreatite acuta che anche nell'uomo insorge spesso in maniera improvvisa, molto aggressiva e dal rapido decorso, come nel caso di Caterina.

Come sempre, quando qualcuno dei nostri “ospiti” ci lascia, le cose che vorremmo dire sono molte più di quante l’emozione e le parole ci consentano di fare, soprattutto con gli scimpanzé con i quali negli anni abbiamo instaurato un rapporto più “alla pari”.

La prima sensazione che ci sovrasta è quella di un grande vuoto ma in realtà ogni volta riscopriamo che ognuno di loro ci lascia una ricchezza inestimabile che continua a far parte di tutti noi e a vivere in tutti gli altri meravigliosi animali di cui ci occupiamo ogni giorno.

E questo, seppur tra mille difficoltà, ci da la forza per continuare a lottare ricordandoci che abbiamo una missione importante, quella di occuparci di creature straordinarie che, nonostante il loro terribile passato, al Centro riprendono a vivere con dignità e serenità.

E dobbiamo proprio ammetterlo, questo ci ripaga di tutto.

Grazie Caterina.

Aiutaci con una donazione

In evidenza

News e novità

» Tutte le novità

Il Centro su Facebook!
All'interno di questo spazio virtuale vengono pubblicate foto e notizie relative al Centro ed ai suoi ospiti.

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato sul Centro e sui suoi ospiti

Iscriviti ora!

Donaci il tuo 5 x 1000

Centro Tutela e Ricerca Fauna Esotica e Selvatica Monte Adone

Via Brento, 9 - 40037 Sasso Marconi (BO) Italia

Tel: +39-051-847600

Email:

C.F. 01608451207 - Associazione ONLUS