Storia di Minnie

Minnie al suo arrivo aveva circa 28 anni (anno stimato di nascita: 1986) ed è l'ultima ad essere stata accolta.

Dopo oltre vent’anni di solitudine e distacco dai propri simili, al Centro ha finalmente avuto la possibilità di interagire con altri scimpanzé.

Prima di poter essere inserita con uno dei gruppi, si è reso necessario un delicato periodo di adattamento, all’interno di uno spazio isolato, ma adiacente a quello degli altri esemplari così da consentirle di avere i primi contatti con loro.

Con grande impegno e costanza dei curatori, le sono state gradualmente date le corrette abitudini alimentari e comportamentali e il suo spazio è stato dotato di tutti gli accorgimenti necessari al suo recupero motorio.

Al Centro, infatti, Minnie ha cominciato a bere prevalentemente acqua pura rispetto alle bevande a cui era abituata prima e ha imparato a sfruttare tutto lo spazio a sua disposizione, utilizzando le corde e le funi per arrampicarsi sulle amache e sulle piattaforme.

Minnie durante i primi momenti nell’area esterna Alla fine di questo necessario periodo di osservazione e monitoraggio comportamentale, molto prima di ogni migliore aspettativa, il pomeriggio del 24 luglio 2013 Minnie è stata inserita nel gruppo di Dani, Oliver, Lulù, Cico, Jimmy e Pepè.

Fin dal primo momento Pepè ha instaurato con lei un rapporto speciale, mediando la conoscenza con gli altri componenti del gruppo, ma soprattutto difendendola dai frequenti dispetti di Lulù e Dani che inizialmente hanno faticato più dei maschi ad accettarla.

Proprio grazie all'appoggio del maschio dominante e al suo carattere mite, in pochissimi giorni Minnie si è inserita nel gruppo, divenendo oggetto di molte attenzioni in particolare del giovane Oliver e per la prima volta nella sua vita ha imparato a condividere, con un suo simile, la forma di socializzazione per eccellenza tra tutti i primati: il grooming.

I mesi estivi sono trascorsi con tranquillità; i volontari hanno continuato a seguire questo delicato inserimento con la massima attenzione osservando il comportamento di tutti gli esemplari del gruppo.

Con l’arrivo dei mesi invernali Minnie ha iniziato ad essere piuttosto apatica, confermando quanto ci era stato descritto dai precedenti proprietari che ci avevano raccontato come, durante l’inverno, lei trascorresse la maggior parte delle sue giornate a dormire dentro la roulotte, sotto le coperte. Ci avevano inoltre informato che Minnie, dalla struttura gracile, era di salute piuttosto cagionevole e nei periodi più freddi era spesso soggetta a forme influenzali.

Al suo arrivo, proprio per controllare le sue condizioni generali, avevamo effettuato diversi accertamenti diagnostici che non avevano però rivelato nessun disturbo o problematica particolare.

Nel mese di dicembre 2013 Minnie è stata improvvisamente colpita da una seria influenza, fatto non eccezionale per gli scimpanzé che sono infatti soggetti a molte delle patologie più comuni nell’uomo. Purtroppo però Minnie non ha risposto alle cure e alle terapie effettuate e le sue condizioni generali si sono aggravate portando a serie complicazioni, anche a livello cardiaco.

Nonostante la grande e costante attenzione che le è stata riservata, a causa di un ulteriore e inaspettato aggravamento, Minnie non ce l’ha fatta, lasciando tutto lo staff del Centro nel più totale sgomento.

Il nostro lavoro ci mette quotidianamente a confronto con moltissimi animali, molti dei quali reduci da traumi, incidenti o situazioni di sofferenza.
Negli anni abbiamo imparato a confrontarci con la vita e con la morte e proprio gli animali ci hanno insegnato che, per ognuno di loro che non ce la fa, ogni giorno ce ne sono molti altri da salvare che hanno bisogno del nostro lavoro.

Il nostro operato quindi non si può fermare e abbiamo imparato a conservare il nostro entusiasmo e a fare delle delusioni il motore per le prossime battaglie che ci attendono.

Grazie Minnie.

Aiutaci con una donazione

In evidenza

  • ECCO IL CALENDARIO 2017!

    VUOI “TRASCORRERE” IL 2017 CON GLI ANIMALI DI MONTE ADONE? Non devi fare altro che prenotare la…

  • LA STORIA DELLA LUPA AGATA

    Agata è una giovane lupa ritrovata allo stremo delle forze all'interno di un fienile sull'Appennino Tosco Emiliano.…

  • IL LUPO CONNOR TORNA IN LIBERTA'!

    Vi ricordate di Connor, il giovane lupo investito lo scorso dicembre sulle colline bolognesi? Dopo poco più di un…

News e novità

» Tutte le novità

Il Centro su Facebook!
All'interno di questo spazio virtuale vengono pubblicate foto e notizie relative al Centro ed ai suoi ospiti.

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato sul Centro e sui suoi ospiti

Iscriviti ora!

Donaci il tuo 5 x 1000

Centro Tutela e Ricerca Fauna Esotica e Selvatica Monte Adone

Via Brento, 9 - 40037 Sasso Marconi (BO) Italia

Tel - Fax: +39-051-847600

Email:

C.F. 01608451207 - Associazione ONLUS