Servizio Civile Nazionale

E' stato pubblicato il bando per la selezione di 958 volontari da impiegare in progetti di Servizio Civile Nazionale nella Regione Emilia Romagna.

I volontari del progetto “Un anno selvatico a Monte Adone”Quest’anno il Centro Tutela e Ricerca Fauna Esotica e Selvatica – Monte Adone ti da due possibilità di svolgere il Servizio Civile Nazionale! Per la prima volta, infatti, il Centro ha presentato due progetti che ti offrono l’opportunità di vivere un'esperienza concreta all'interno della quale entrerai a far parte della nostra realtà nella sua globalità, condividendo ogni giorno esperienze ed emozioni con altri ragazzi italiani e stranieri.

Puoi scegliere di collaborare al progetto “Da Noè a Monte Adone” nell’ambito del recupero e della tutela della fauna selvatica autoctona ed esotica, occupandoti in prima persona della gestione della fauna ospitata.

Oppure puoi scegliere di collaborare al progetto “Comunicare Monte Adone” nell’ambito delle attività di pubbliche relazioni, di comunicazione e promozione finalizzate alla divulgazione e al fundraising, nonché dell’organizzazione di tutte le attività di supporto alla gestione della fauna ospitata.

Progetto "Da Noè a Monte Adone"

Leggi attentamente il Progetto "Da Noè a Monte Adone"

Il progetto intende formare nuovi collaboratori dell’Ente (che ricordiamo essere un’Associazione di volontariato, basata sul lavoro e l’impegno di personale volontario), nell’ambito del recupero e della tutela della fauna autoctona ed esotica, nonché delle problematiche ad esse connesse. I volontari ogni giorno si occuperanno della gestione della fauna selvatica ed esotica ospitata.

Tra le attività del progetto sono previste:

  • Mansioni comprendenti l’alimentazione, la cura e la pulizia degli esemplari di fauna selvatica ospitati;
  • Il recupero e il soccorso degli esemplari rinvenuti feriti o in difficoltà;
  • La cura e la riabilitazione della fauna selvatica;
  • L'accoglienza e della gestione di fauna esotica trovata abbandonata oppure sequestrata per maltrattamento, commercio e/o detenzione illeciti;
  • Le attività didattico-divulgative rivolte a scolaresche e famiglie (solo per i volontari interessati).

Per un anno i volontari vivranno a stretto contatto con la natura e potranno fare una grande esperienza di convivenza con ragazzi uniti da una passione comune.

L’Ente ha la possibilità di accogliere anche i volontari residenti in comuni diversi da quello in cui ha sede l’Ente stesso, mettendo a disposizione vitto e alloggio presso la propria sede.

OBIETTIVI DEL PROGETTO:

Obiettivi specifici rispetto all'ente:

  1. Diminuzione del numero medio di interventi annui che farà ogni operatore dell’Ente e diminuzione delle ore giornaliere del turno di lavoro per ciascun operatore.
  2. Diminuzione delle ore giornaliere del turno di lavoro per ciascun operatore dell’Ente, ovvero per il 2016/2017 si stimano turni di lavoro non superiori alle 8 ore.
  3. Mantenere una copertura almeno del 75% della domanda di adesione al Progetto Scuola, ovvero l’accoglienza di un numero totale di studenti non inferiore a 650 e non superiore a 750 (capacità massima di accoglienza).

Obiettivi specifici rispetto ai volontari:

  1. Raggiungimento dell’autonomia nelle operazioni di recupero e soccorso sul territorio e nella gestione della fauna ospitata, ovvero, nello svolgimento delle giornaliere mansioni di alimentazione, cura, pulizia degli animali. Queste permetteranno al volontario di sviluppare un forte senso pratico e organizzativo oltre alla capacità di assumersi importanti responsabilità.
  2. Il conseguimento di capacità relazionali e cooperative finalizzate al lavoro e alla vita di gruppo e, dal punto di vista professionale, l’opportunità di acquisire specifiche conoscenze teorico-pratiche nell’ambito biologico, etologico, veterinario e socio-educativo.
  3. In un’ottica di crescita personale ed esperienziale, è altresì volto a rendere il volontario del Servizio Civile Nazionale, che dovrà farsi carico della responsabilità dell’addestramento di futuri nuovi volontari dell’Ente, un prezioso e valido punto di riferimento per l’affiancamento e l’istruzione degli stessi.
  4. Acquisizione delle basilari capacità di gestione delle relazioni con il pubblico (privati cittadini, Forze dell’Ordine e scolaresche), intese anche come capacità di dare corrette informazioni al centralino, ad esempio in caso di richieste di intervento di soccorso.

Obiettivi specifici rispetto alla comunità:

  1. Ottenere un sempre miglior rapporto “uomo-ambiente-animale”
  2. Potenziare le prestazioni del servizio offerto, facilitando la copertura dei turni e, di conseguenza, migliorandone l’efficienza e la qualità.

TARGET DI RIFERIMENTO:

Le attività del Progetto sono rivolte alla fauna autoctona recuperata, curata e riabilitata dall'Ente nonché agli esemplari delle diverse specie di fauna esotica sequestrati dalle Autorità competenti. Per quanto riguarda l’attività socio-educativa, il Progetto si rivolge agli studenti delle scuole e degli istituti superiori.

EVENTUALI PARTICOLARI OBBLIGHI DEI VOLONTARI DURANTE IL PERIODO DI SERVIZIO:

  • Vaccinazione anti-tetanica;
    E’ necessaria in considerazione dell’ambiente rurale in cui è calato l’ente e del continuo contatto con fauna selvatica ed esotica, così come previsto dal Regolamento interno dei Volontari; la vaccinazione è indispensabile al momento dell’avvio del progetto (salvo il caso di specifiche allergie verso il vaccino), ed è consigliata la vaccinazione anti – epatite B (le vaccinazioni richieste per i volontari sono eseguite gratuitamente dall’Igiene Pubblica).
  • Flessibilità oraria;
  • A turno, impegno nei giorni festivi;
  • Disponibilità ad effettuare interventi di recupero della fauna selvatica su tutto il territorio provinciale;
  • Disponibilità a partecipare ad attività di sensibilizzazione e promozione, anche nei giorni festivi, in orari flessibili e diversi dal normale orario di servizio, con spostamenti su tutto il territorio provinciale.
  • E’ richiesta una minima collaborazione domestica (cura e pulizia del proprio alloggio, aiuto in cucina.

EVENTUALI REQUISITI RICHIESTI:

Sottolineiamo a questo proposito che, in virtù della specificità e dell’unicità dei progetti, l’Ente ritiene che l’aspetto motivazionale dei ragazzi candidati sia il requisito più importante.

CRITERI DI SELEZIONE:

L’ente utilizza criteri propri condivisi in ambito Copresc. La selezione consiste in un colloquio che si terrà presso la sede dell’Ente al cui punteggio verrà sommato il punteggio attribuito al curriculum vitae ovvero ai titoli, alle esperienze precedenti e alle conoscenze aggiuntive.

PRINCIPALI CONSIGLI PER CANDIDARSI A QUESTO PROGETTO:

Passare un periodo al Centro significa fare una grande esperienza umana tra ragazzi, italiani e stranieri, uniti da una passione comune, con i quali è possibile confrontarsi e anche divertirsi. Questo chiaramente comporta una condivisione totale e continua del tempo e degli spazi.

La sede del Centro si trova in un ambiente rurale e collinare; le mansioni previste dal progetto si svolgono prevalentemente all’aperto durante tutte le stagioni. Va tenuto quindi presente il notevole impegno fisico richiesto anche dalle condizioni ambientali (neve, pioggia, ecc..)

Il Centro offre vitto e alloggio ai volontari. Anche se non è necessario essere automuniti, va tenuto presente che non ci sono mezzi pubblici che arrivano fino alla sede. I mezzi pubblici più vicini arrivano a circa 8 km dal Centro.

Il Centro è operativo 24 ore su 24, 365 giorni all’anno, pertanto i volontari si avvicenderanno in turni settimanali che potranno comprendere anche il fine settimana e gli orari quotidiani potranno vederli impegnati anche nelle ore serali.

IN BREVE:

  • Numero posti disponibili per il progetto: 4
  • Monte ore annuo: 1600 declinato indicativamente su 33 ore settimanali
  • Orario settimanale non potrà essere inferiore alle ore: 20
  • Giorni di servizio a settimana dei giovani : 5
  • Durata complessiva del progetto: 12 mesi
  • Compenso mensile: 433,80 €
  • Sede di svolgimento del servizio: via Brento n.9 – Sasso Marconi

Progetto "Comunicare Monte Adone"

Leggi attentamente il Progetto "Comunicare Monte Adone"

Il progetto intende formare nuovi collaboratori dell’Ente (che ricordiamo essere un’Associazione di volontariato, basata sul lavoro e l’impegno di personale volontario), nell’ambito del recupero e della tutela della fauna autoctona ed esotica, nonché delle problematiche ad esse connesse. I volontari ogni giorno affiancheranno gli altri operatori dell’Ente in tutte le attività di supporto alla gestione della fauna ospitata, in tutte le attività di pubbliche relazioni, comunicazione e promozione finalizzate alla divulgazione e al fundraising. Comunicare efficacemente ed educare a corretti comportamenti sono il principale strumento e veicolo della conservazione e tutela della fauna. I volontari di Servizio Civile, all’interno di questo progetto, non si occuperanno della gestione diretta degli animali.

Le attività del progetto prevedono:

  • affiancamento agli altri operatori dell’Ente nel complesso delle attività di supporto alla gestione degli animali, quali ad esempio l’aggiornamento dei registri e della banca dati degli ingressi e dei recuperi, la preparazione di documenti e dati per le relazioni e i report alle autorità competenti, gestione ed eventuale approvvigionamento delle scorte alimentari e altri materiali;
  • affiancamento ai referenti dell’Ente che si occupano delle diverse attività per la realizzazione del “Progetto Scuola”;
  • gestione del centralino telefonico per le emergenze e per la consulenza informativa;
  • affiancamento ai responsabili del Centro e agli operatori incaricati nelle attività di pubbliche relazioni, divulgazione e attività finalizzate alla raccolta fondi quali ad esempio:
    • gestione del sito internet e dei social network
    • gestione del materiale multimediale e informativo
    • organizzazione eventi di promozione dell’attività dell’Ente, di sensibilizzazione e di divulgazione

OBIETTIVI DEL PROGETTO:

Obiettivi specifici rispetto all'ente:

  1. Raggiungimento di una ottimale pianificazione e organizzazione delle attività di supporto alla gestione degli animali (realizzazione e programmazione di un planning settimanale)
  2. Mantenere una copertura almeno del 75% della domanda, ovvero l’accoglienza di un numero totale di studenti non inferiore a 650 e non superiore a 750.
  3. Pianificare, organizzare ed eventualmente incrementare le attività di pubbliche relazioni, comunicazione e divulgazione (realizzazione e programmazione di un planning mensile)
  4. Mantenimento del trend positivo per quanto riguarda il traffico medio e l’impatto informativo del sito, e incremento di almeno 5.000 “Mi piace” per la pagina Facebook.

Obiettivi specifici rispetto ai volontari:

  1. Raggiungimento dell’autonomia nelle operazioni di recupero e soccorso sul territorio della fauna “non pericolosa” e nel complesso delle attività di supporto alla gestione degli animali. Queste permetteranno al volontario di sviluppare un forte senso pratico e organizzativo oltre alla capacità di assumersi importanti responsabilità.
  2. Il conseguimento di capacità relazionali e cooperative finalizzate al lavoro e alla vita di gruppo e, dal punto di vista professionale, l’opportunità di acquisire specifiche conoscenze teorico-pratiche nell’ambito biologico, etologico, veterinario e socio-educativo.
  3. Acquisizione delle basilari capacità di gestione delle relazioni con il pubblico (privati cittadini, Forze dell’Ordine e scolaresche), intese anche come capacità di dare corrette informazioni al centralino, ad esempio in caso di richieste di intervento di soccorso.

Obiettivi specifici rispetto alla comunità:

  1. Potenziare le prestazioni del servizio offerto, facilitando la copertura dei turni e, di conseguenza, migliorandone l’efficienza e la qualità.
  2. Ottenere un sempre miglior rapporto “uomo-ambiente-animale”.


ATTIVITA’ DEL PROGETTO:

  • I volontari non si occuperanno della gestione diretta degli animali, ma coadiuveranno gli altri operatori dell’Ente nel complesso delle attività di supporto alla gestione degli animali quali ad esempio l’aggiornamento dei registri e della banca dati degli ingressi e dei recuperi, la preparazione di documenti e dati per le relazioni e i report alle autorità competenti, gestione ed eventuale approvvigionamento delle scorte alimentari e altri materiali;
  • I volontari affiancheranno i referenti dell’Ente che si occupano delle diverse attività per la realizzazione del “Progetto Scuola”;
  • Gestione del centralino telefonico per le emergenze e per la consulenza informativa;
  • I volontari affiancheranno inoltre i responsabili dell’Ente e gli operatori incaricati nelle attività di pubbliche relazioni, divulgazione e attività finalizzate alla raccolta fondi quali ad esempio:
    • gestione del sito internet e dei social network
    • gestione del materiale multimediale e informativo
    • organizzazione eventi di promozione dell’attività dell’Ente, di sensibilizzazione e di divulgazione.


TARGET DI RIFERIMENTO:

Le attività del Progetto sono rivolte alla fauna autoctona recuperata, curata e riabilitata dall'Ente nonché agli esemplari delle diverse specie di fauna esotica sequestrati dalle Autorità competenti. Per quanto riguarda l’attività socio-educativa, il progetto si rivolge agli studenti delle scuole e degli istituti superiori, per le attività di comunicazione si rivolge ai cittadini, amministrazioni e autorità competenti locali, regionali e nazionali, nonché ai diversi professionisti del settore e agli studenti universitari.


EVENTUALI PARTICOLARI OBBLIGHI DEI VOLONTARI DURANTE IL PERIODO DI SERVIZIO:

  • Vaccinazione anti-tetanica al momento dell’avvio del progetto (le vaccinazioni richieste per i volontari sono eseguite gratuitamente dall’Igiene Pubblica);
  • A turno, impegno nei giorni festivi;
  • Si sottolinea che non vi sono mezzi pubblici per raggiungere la sede dell’Ente che dista 7 Km di strada collinare dal paese più vicino. Pertanto il volontario dovrà organizzarsi autonomamente in tal senso;
  • Disponibilità ad effettuare gli interventi di recupero della fauna selvatica anche nei giorni festivi, con spostamenti su tutto il territorio provinciale;
  • Disponibilità a partecipare ad attività di sensibilizzazione e promozione, anche nei giorni festivi, con spostamenti su tutto il territorio provinciale.

E’ richiesta una minima collaborazione domestica intesa come aiuto in cucina per la preparazione dei pasti quando si usufruisce del vitto.

EVENTUALI REQUISITI RICHIESTI:

Si precisa che l’Ente ha avviato il suo primo progetto di Servizio Civile Nazionale nel 2003 e da allora in nessuno dei progetti sono mai stati previsti e richiesti particolari requisiti d’accesso. Sottolineiamo a questo proposito che, in virtù della specificità e dell’unicità dei progetti, l’Ente ritiene che l’aspetto motivazionale dei ragazzi candidati sia il requisito più importante.

CRITERI DI SELEZIONE:

L’ente utilizza criteri propri condivisi in ambito Copresc. La selezione consiste in un colloquio che si terrà presso la sede dell’Ente al cui punteggio verrà sommato il punteggio attribuito al curriculum vitae ovvero ai titoli, alle esperienze precedenti e alle conoscenze aggiuntive.

PRINCIPALI CONSIGLI PER CANDIDARSI A QUESTO PROGETTO:

Passare un periodo al Centro significa fare una grande esperienza umana tra ragazzi, italiani e stranieri, uniti da una passione comune, con i quali è possibile confrontarsi e anche divertirsi. Questo chiaramente comporta una continua collaborazione con gli altri volontari e una condivisione del tempo e degli spazi.
Il Centro offre il solo vitto ai volontari qualora le esigenze di servizio lo richiedano ovvero nella giornata di turno da 8 ore e in altre giornate in cui i volontari potranno essere impegnati in particolari eventi o nella formazione specifica.
La sede del Centro si trova in collina, tra i comuni di Pianoro e Sasso Marconi e non è servita da mezzi pubblici; i mezzi pubblici più vicini, infatti, arrivano a circa 8 km dal Centro. Il volontario dovrà organizzarsi autonomamente per raggiungere la sede tenendo presente anche le eventuali difficoltà durante la stagione invernale.
Il Centro è operativo 24 ore su 24, 365 giorni all’anno, pertanto i volontari si avvicenderanno in turni settimanali che potranno comprendere anche il fine settimana.

IN BREVE:

• Numero posti disponibili per il progetto: 2
• Numero ore di servizio settimanali dei giovani: 33 (articolate indicativamente in cinque turni di 5 ore e un turno di 8 ore)
• Giorni di servizio a settimana dei giovani: 6
• Durata complessiva del progetto: 12 mesi
• Compenso mensile: 433,80
• Sede di svolgimento del servizio: via Brento n.9 – Sasso Marconi

Il solo vitto viene fornito qualora le esigenze di servizio lo richiedano ovvero nella giornata di turno da 8 ore e in altre giornate in cui i volontari potranno essere impegnati in particolari eventi o nella formazione specifica.

HAI MAI VISITATO IL CENTRO?

Prima di fare domanda, in vista della lunga durata del progetto, è consigliabile partecipare agli Open day previsti durante l’apertura del bando.

Gli incontri avranno una durata di circa 3 ore durante le quali i ragazzi verranno accompagnati in una visita guidata che permetterà loro di conoscere più da vicino la nostra realtà e avranno la possibilità di incontrare i volontari dello staff e alcuni volontari del servizio civile degli anni passati.

DATE OPEN DAY:

  • mercoledì 15 Giugno 2016 ore 15.30
  • martedì 28 Giugno 2016 ore 15.30

Per partecipare agli open day è OBBLIGATORIA LA PRENOTAZIONE allo 051/847600 (9:00-12.30/16:00-19:00)

N.B: Le visite sono a numero chiuso ed esclusivamente dedicate a coloro che intendono svolgere servizio civile, non potremo accettare prenotazioni di amici e parenti. Ricordiamo inoltre che non vi sono mezzi pubblici che raggiungono la sede del Centro.

Per comprendere meglio la nostra attività e conoscere il lavoro svolto dai volontari visita la pagina dedicata al volontariato!

SELEZIONI, SCADENZE, DOMANDE E ALTRE INFORMAZIONI UTILI

PROGETTO DA NOÈ A MONTE ADONE

Data presunta di avvio del progetto: PRIMAVERA 2017
Indicativamente le SELEZIONI sono PREVISTE nel mese di ottobre 2016: le date saranno comunicate appena possibile e comunque con ragionevole anticipo.

Contatteremo ciascun candidato per fissare un appuntamento per il colloquio di selezione che ricordiamo non può svolgersi né telefonicamente, né via skype.

PROGETTO COMUNICARE MONTE ADONE

Data presunta di avvio del progetto: SETTEMBRE 2016
Indicativamente le SELEZIONI sono PREVISTE all’inizio del mese di Luglio 2016
A chiusura bando, contatteremo ciascun candidato per fissare un appuntamento per il colloquio di selezione che ricordiamo non può svolgersi né telefonicamente, né via skype.

Per lo svolgimento di tirocini, stage formativi e tesi, l’Ente è convenzionato con molte Università italiane e in diversi casi si ha la possibilità di ottenere il riconoscimento di crediti formativi.

LA SCADENZA DEL BANDO È ALLE ORE 14.00 DEL 8 LUGLIO 2016

Le domande possono essere presentate esclusivamente secondo le seguenti modalità:

  1. possono essere inviate tramite Posta Elettronica Certificata (PEC) all'indirizzo monteadone@cgn.legalmail.it – art 16-bis, comma 5 della legge 28/01/2009, n.2 – di cui è titolare l’interessato, avendo cura di allegare tutta la documentazione in formato pdf;
  2. possono essere spedite a mezzo “raccomandata A/R” al seguente indirizzo::

CENTRO TUTELA E RICERCA FAUNA ESOTICA E SELVATICA - MONTE ADONE, VIA BRENTO 9 - 40037 SASSO MARCONI (BO)

Ricorda che per l'invio della domanda non fa fede il timbro postale; dovrà già essere recapitata entro le ore 14.00 del 8 luglio 2016.

  1. possono essere consegnate a mano direttamente alla sede del Centro (in via Brento n.9 a Sasso Marconi - dalle 9:00 alle 13:00 o dalle 15.30 alle 19:00.

Per evitare ritardi e disguidi, provvedi alla spedizione o alla consegna per tempo, con qualche giorno di anticipo rispetto alla scadenza.

Per la presentazione delle domande leggere con attenzione l’articolo 4 del bando.

Ricordiamo sinteticamente che i documenti richiesti sono:

  • Domanda di ammissione (Allegato 2)
  • Dichiarazione dei titoli posseduti (Allegato 3)
  • Fotocopia di un valido documento di identità personale
  • Curriculum vitae (utile ma non obbligatorio)
  • Fotocopia di eventuali titoli o attestati posseduti (es: laurea, corsi formazione, etc…)

È possibile presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto di servizio civile nazionale, da scegliere tra i progetti inseriti nel presente bando e tra quelli inseriti nei bandi regionali e delle Province autonome contestualmente pubblicati.

Ricordiamo che la mancata presentazione al colloquio comporta l'esclusione del candidato dalle procedure selettive.

Per qualsiasi informazione o chiarimento:
Elisa Berti, Mirca Negrini o Lorenza Neri
info@centrotutelafauna.org
051/847600 (dalle 9:00 alle 12.30 e dalle 16:00 alle 18:00)

APPROFONDIMENTI

Aiutaci con una donazione

In evidenza

  • ECCO IL CALENDARIO 2017!

    VUOI “TRASCORRERE” IL 2017 CON GLI ANIMALI DI MONTE ADONE? Non devi fare altro che prenotare la…

  • LA STORIA DELLA LUPA AGATA

    Agata è una giovane lupa ritrovata allo stremo delle forze all'interno di un fienile sull'Appennino Tosco Emiliano.…

  • IL LUPO CONNOR TORNA IN LIBERTA'!

    Vi ricordate di Connor, il giovane lupo investito lo scorso dicembre sulle colline bolognesi? Dopo poco più di un…

News e novità

» Tutte le novità

Il Centro su Facebook!
All'interno di questo spazio virtuale vengono pubblicate foto e notizie relative al Centro ed ai suoi ospiti.

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato sul Centro e sui suoi ospiti

Iscriviti ora!

Donaci il tuo 5 x 1000

Centro Tutela e Ricerca Fauna Esotica e Selvatica Monte Adone

Via Brento, 9 - 40037 Sasso Marconi (BO) Italia

Tel - Fax: +39-051-847600

Email:

C.F. 01608451207 - Associazione ONLUS