Volontariato

Diventare volontari del Centro è un’esperienza unica, appassionante e coinvolgente!

Centro Tutela e Ricerca Fauna Esotica e Selvatica - Monte Adone: i nostri volontari

Sei il nostro volontario ideale?

Chi sceglie di dedicarci il proprio tempo deve innanzitutto aver chiaro che fare volontariato al Centro non è una “vacanza avventura. I nostri volontari lavorano duro e a lungo e il lavoro è fisicamente faticoso, richiede tanto impegno e responsabilità. Molte mansioni sono di routine e ci si sporcano davvero “le mani”: fare volontariato al Centro è un’esperienza totalizzante e devi essere pronto a dedicarti al 100% ai nostri ospiti e alle loro esigenze!

Il lavoro con gli animali

La complessa attività del Centro e le diverse mansioni previste coinvolgono in maniera totale i volontari.

Il lavoro da svolgere è articolato su tutta la giornata (circa 8-10 ore); ci si occupa di tutti gli animali ospiti, quindi della loro alimentazione, cura e pulizia, nonché della manutenzione dei ricoveri/gabbie/recinti.

Durante il periodo iniziale, il nuovo volontario viene affiancato da un responsabile o da un volontario più esperto che gli insegna a svolgere correttamente e in sicurezza tutte le mansioni quotidiane, imparando così a conoscere le esigenze dei diversi animali ospitati.

Si è spesso impegnati nel recupero diretto della fauna selvatica sui luoghi di incidente; un esempio classico sono i caprioli, i daini e i cervi che vengono sempre più di frequente investiti sulle strade provinciali.

La reperibilità che il Centro offre, nonché i normali imprevisti legati alla gestione degli animali, fa si che non vi siano orari fissi di lavoro, soprattutto durante la primavera e l’estate con l’incremento dell’attività di recupero diurno e notturno e l’arrivo di molti piccoli.

Il lavoro da svolgere è soprattutto manuale ed è molto faticoso, considerando che si è impegnati non meno di 8/10 ore al giorno; in virtù d questo è richiesto un buono stato di salute generale.

Durante il periodo minimo richiesto (20 giorni) i volontari non si occupano della gestione degli animali cosiddetti “pericolosi”, ovvero grandi felini e primati; solo i volontari a lungo termine o coloro che decidono di continuare nel tempo la loro collaborazione con il Centro hanno la possibilità, dimostrando il loro impegno, la loro motivazione e il loro senso di responsabilità, di occuparsi anche di questi animali.

Così come non esiste una giornata tipo vera e propria, anche gli orari dell’attività possono variare a seconda della stagione, del numero di volontari presenti, delle richieste di intervento per i soccorsi e per imprevisti di diversa natura, è richiesta quindi flessibilità negli orari. Il volontario che richiede di svolgere servizio al Centro non parteciperà ad un campo di lavoro, quindi ad un progetto circoscritto e limitato nel tempo, ma deve essere consapevole che contribuirà e quindi prenderà parte attiva all’attività dell'Associazione, un’attività impegnativa che non ha orari (proprio per il servizio offerto 24 h su 24) e che coinvolge completamente i volontari riducendo molto i propri spazi personali.

Di solito la mattinata inizia intorno alle 8.00/8.30 e termina intorno alle 13.30; dopo una pausa pranzo di circa due ore, il lavoro riprende intorno alle 15.30/16.00 per poi terminare intorno alle 18.00/20.00 (inverno/estate).

E’ abitudine del Centro e dei volontari dare molto spazio al pranzo e alla cena; questi sono per noi importanti momenti di ritrovo per scambiarsi emozioni, opinioni, idee ed esperienze.

Non possiamo nascondere che il lavoro da svolgere è duro, ma non mancano le gratificazioni: non c’è cosa più bella, dopo la loro riabilitazione, vedere un animale selvatico riacquistare la libertà e un animale esotico la propria dignità.

"Requisiti" richiesti

La nostra associazione è basata unicamente sul volontariato, pertanto, pur essendoci nello staff molti laureati, e pur essendo numerose le collaborazioni universitarie e con i libero professionisti del settore (veterinari, biologi, naturalisti), molti altri volontari sono studenti, autodidatti o “semplicemente” appassionati.

Il Centro non è un ambiente accademico, è una “grande famigliacomposta da persone pronte a mettersi in discussione e ad offrire il loro tempo e il loro impegno per una causa alla quale si sentono vicine.

Quello che noi ci aspettiamo, a livello umano, dai volontari, è la reale disponibilità a mettersi in gioco per entrare nello spirito e nella motivazione del Centro e la disponibilità ad arricchire il lavoro con il proprio apporto personale.

Questo Centro è per noi una scelta di vita quindi ci arricchisce a nostra volta poter condividere gioie e dolori con chi vuol entrare a far parte di questa piccola grande realtà.

Passare un periodo al Centro significa anche fare una grande esperienza umana tra ragazzi, italiani e stranieri, uniti da una passione comune, con i quali è possibile confrontarsi e anche divertirsi. Questo comporta una condivisione totale e continua del tempo e degli spazi; invitiamo pertanto a non sottovalutare questo aspetto così importante.

I “requisiti” richiesti pertanto sono:

  • amore indiscriminato per gli animali
  • disponibilità al lavoro e alla vita di gruppo
  • disponibilità ad una vita a stretto contatto con gli animali
  • tanto entusiasmo e buona volontà
  • forte senso di responsabilità
  • grande spirito di adattamento
  • età minima: 20 anni
  • vaccinazione anti-tetanica

NOTA BENE

Come indicato nelle “Norme dei Volontari”, si ricorda che alcune allergie (pollini, graminacee, polveri, acari, peli, ecc…), visto l’ambiente collinare in cui è immerso il Centro e lo stretto contatto con gli animali, possono rappresentare un serio impedimento all’attività di volontariato e devono pertanto essere comunicate al momento della richiesta.

Quando

Il Centro è attivo 24 h su 24, 365 giorni all’anno, ragione per cui ogni periodo dell’anno è una buona occasione per aiutarci.

Per l’estate ci sono più richieste, siamo quindi costretti ad essere più selettivi; durante la primavera, l’autunno e l’inverno, invece, nonostante il lavoro sia moltissimo, abbiamo meno richieste e quindi più disponibilità di posti.

Le mansioni richieste ai volontari si svolgono principalmente in ambiente esterno e chiaramente le condizioni metereologiche influenzano sensibilmente il lavoro: soprattutto per chi non ha mai avuto precedenti esperienze di volontariato, questo fattore va tenuto ben presente.

La primavera e l’estate sono sicuramente le due stagioni più piacevoli dal punto di vista climatico ma i picchi delle temperature estive nonché l’imponente incremento degli ingressi di animali, richiedono una buona resistenza fisica e diverse ore aggiuntive di lavoro (es. allattamenti notturni dei piccoli).

Durante l’autunno e l’inverno, invece, i volontari si trovano a dover lavorare in condizioni climatiche estreme: pioggia, freddo e neve infatti accompagnano e possono complicare lo svolgimento delle quotidiane attività. D’altro canto però, le giornate si accorciano con una sensibile diminuzione del lavoro dovuta anche ad una riduzione degli ingressi degli animali.

Per svolgere attività di volontariato è indispensabile impegnarsi in un periodo di almeno 20 giorni continuativi (è previsto un giorno di riposo settimanale); questo periodo è indispensabile perché permette di entrare nello “spirito” del Centro, di comprendere a pieno la nostra attività, ma anche di acquisire una buona conoscenza degli animali che ospitiamo, delle loro caratteristiche, delle loro abitudini e di tutte le mansioni a loro dedicate.

Vista la grande complessità della nostra attività, la prima settimana (da considerarsi di prova) permetterà al volontario di comprendere se la nostra realtà, e quindi il lavoro da svolgere, rispecchia le sue aspettative e darà modo a noi di conoscerlo meglio, apprezzandone capacità e attitudini. Rappresenta sicuramente un valore aggiunto poter contare sulla presenza di volontari che decidano di rimanere anche per lunghi periodi (es: 2-6 mesi), divenendo così anche un prezioso punto di riferimento.

Poiché ci rendiamo conto del grande impegno che rappresenta essere un nostro volontario, per chi vuole proseguire nel tempo la propria collaborazione, il Centro ha scelto di non definire una presenza minima settimanale o mensile. Tuttavia, in considerazione del tipo di lavoro richiesto, delle mansioni previste e delle responsabilità legate alla gestione degli animali nostri ospiti, nell’arco di un anno richiediamo un impegno totale minimo di 20 giorni, non necessariamente continuativi (es: 2 giorni al mese).

Dopo il periodo iniziale di 20 giorni, infatti, compatibilmente con i propri impegni, le esigenze del Centro, nonché accordando le modalità con i Responsabili, è possibile offrire la propria collaborazione ad esempio per una giornata a settimana, un week end al mese, ecc…

Dove

Il Centro ha un’unica sede che si trova in via Brento 9 - Sasso Marconi (Bo), a circa 25 km da Bologna, in ambiente collinare e rurale, ad un’altitudine di circa 500 metri.

Questa dista circa 15 km da Sasso Marconi e 8 km da Pianoro che è il paese più vicino dotato di tutti i servizi e le attività commerciali (banca, posta, supermercati, farmacie, pizzerie, ristoranti, ecc…). Non ci sono mezzi pubblici che collegano la nostra sede a questi due centri abitati; per questo motivo, soprattutto per chi non è automunito, risulta difficile muoversi dal Centro durante il tempo libero. Il più delle volte, infatti, i volontari trascorrono le ore libere e serali tutti insieme presso la sede.

Tuttavia ogni giorno qualcuno si muove da e per il Centro, pertanto – compatibilmente con le esigenze del Centro stesso e gli orari previsti per questi spostamenti, è possibile organizzarsi per poter avere un passaggio.

A Brento, piccola frazione a 1,5 km dal Centro, vi sono un ristorante e un circolo ricreativo

Vitto e alloggio

Il Centro offre vitto e alloggio ai propri volontari; è presente una stanza tripla con bagno all’interno della sede e due stanze (una doppia e una quadrupla) in un alloggio prefabbricato adiacente con bagno e zona giorno indipendenti.

All’interno di turni programmati ci si occupa della pulizia del proprio alloggio e viene richiesta una minima collaborazione domestica per la preparazione dei pasti, della tavola e il riordino cucina.

I volontari e i responsabili mangiano tutti insieme all’interno della sede del Centro.

Lo spazio personale a disposizione esclusiva di ciascun volontario è sicuramente poco e questo comporta una condivisione della quotidianità totale e continua.

Viene richiesto un piccolo contributo forfettario per le spese di vitto e alloggio e per la copertura assicurativa (vedi Norme Volontari).

Anche i volontari che non pernottano al Centro possono usufruire del vitto.

Come fare domanda

Hai letto attentamente tutte le informazioni di questa pagina, il documento “Le Norme” e le “FAQ”?

Solo se hai visionato tutto con attenzione e ti senti pronto a fare domanda, scarica il modulo, compilalo e spediscilo via e-mail a info@centrotutelafauna.org.

Un responsabile del Centro ti farà sapere non appena possibile se la tua domanda è stata accolta; tieni presente che non vi è una persona che si occupa esclusivamente delle mansioni di segreteria, pertanto ti risponderemo compatibilmente con le prioritarie attività dell’associazione e anche in funzione del periodo scelto.

Viste le numerose richieste, ci teniamo a precisare che non è chiaramente possibile incontrare personalmente tutti i ragazzi interessati a svolgere attività di volontariato; qualora tu voglia visitare il Centro prima di fare domanda leggi come prenotare una visita guidata alla pagina dedicata.

Per qualsiasi eventuale ulteriore informazione e chiarimento scrivici a info@centrotutelafauna.org, oppure puoi contattarci direttamente allo 051/847600 dalle 9 alle 12.30 (vi preghiamo di rispettare questi orari!). Chiedere di chiedere di Elisa o Mirca.

Per evitare di ricevere candidature con troppo anticipo, visto l’elevato numero di richieste che giungono ogni anno per i mesi estivi, le domande per agosto e settembre dovranno pervenire a partire dal mese di aprile.

Altre forme di volontariato

L’attività del Centro sta diventando ogni giorno più articolata e sono molte le forme di aiuto che possono rivelarsi preziose; infatti oltre a volontari disponibili a trascorrere il periodo minimo iniziale di 20 giorni, siamo alla ricerca anche di volontari con mansioni diverse da quelle di gestione diretta degli animali (che quindi non richiedano l'addestramento iniziale).

Ad esempio, 3 mattine alla settimana (martedì, giovedì e sabato), ci rechiamo presso due ipermercati di Bologna per recuperare le scorte alimentari per i nostri ospiti. L'aiuto che cerchiamo in questo caso è di persone (di Bologna o provincia) disponibili a raggiungerci direttamente agli ipermercati per la divisione e il carico merci, oppure di qualcuno con esperienza di guida di furgoni che possa condurre il nostro Ducato 4x4 dal Centro agli ipermercati e ritorno.

In vista dei numerosi nuovi progetti stiamo creando anche una lista di nominativi di persone disponibili a raggiungerci saltuariamente (con accordi presi singolarmente di volta in volta) per portare avanti lavori di costruzione, manutenzione e ristrutturazione; preziosissimi sono muratori, falegnami, elettricisti e idraulici, ma non solo!!!

Si sta delineando sempre più la necessità di volontari che si dedichino a mansioni come, ad esempio, la gestione delle scorte alimentari e delle celle frigorifere, la raccolta differenziata, la preparazione degli arricchimenti ambientali e ludici. Non vanno dimenticati i sempre utilissimi “spalatori di neve” viste le ingenti nevicate degli ultimi inverni!

Se hai un’idea da proporci su una possibile forma d’aiuto, fatti avanti, saremo contenti di valutarla insieme a te!

Per queste forme di volontariato ci riserviamo di valutare le diverse richieste in funzione delle necessità e delle priorità del Centro. Anche in questo caso scarica e inviaci il modulo di adesione compilato via e-mail a info@centrotutelafauna.org.

Per qualsiasi eventuale ulteriori informazione e chiarimento è possibile contattarci direttamente allo 051/847600 dalle 9 alle 12.30 (vi preghiamo di rispettare questi orari) Chiedere di Elisa o Mirca.

Se pensi di essere il nostro volontario “ideale”, non esitare…il Centro ha bisogno anche di te!

Aiutaci con una donazione

In evidenza

News e novità

» Tutte le novità

Il Centro su Facebook!
All'interno di questo spazio virtuale vengono pubblicate foto e notizie relative al Centro ed ai suoi ospiti.

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato sul Centro e sui suoi ospiti

Iscriviti ora!

Donaci il tuo 5 x 1000

Centro Tutela e Ricerca Fauna Esotica e Selvatica Monte Adone

Via Brento, 9 - 40037 Sasso Marconi (BO) Italia

Tel: +39-051-847600

Email:

C.F. 01608451207 - Associazione ONLUS